www.newspettacolo.com, 30/11/17: promozione del concerto al Dancing Le Roi di Torino del 5 dicembre 2017: The Pretty Things, Super Gruppo Torino, Trutz “Wiking” Groth e The Beat Circus.


www.newpettacolo.com

Torino News

TORINO, 30 November 2017

Musica 

DICK TAYLOR THE PRETTY THINGS la storia del rock britannico Martedi 5 dicembre 2017 Le Roi Music Hall Torino

Ore 22 euro 2

Attivi da più di 50 anni, i Pretty Things sono una delle band più importanti della storia del rock britannico, fonte di ispirazione per centinaia di band ma allo stesso tempo entità in continua mutazione, rinnovazione e sperimentazione.  Nel 1967 i Pretty Things danno luce a quella che rimarrà nella leggenda come la prima Rock Opera della storia. In quell’anno si recano agli Abbey Road Studios e registrano “S.F. Sorrow”, disco incredibile, preso come modello (e riconosciuto) dagli Who per il loro “Tommy”. In questo incredibile disco ci sono due ospiti di tutto rispetto: David Gilmour dei Pink Floyd in alcune parti di chitarra ed Arthur Brown in alcune parti vocali. Dopo “S.F. Sorrow” è la volta di “Parachute”, sempre registrato agli Abbey Road nel 1970. La rivista Rolling Stone lo dichiara per votazione miglior disco dell’anno, davanti a Neil Young, Led Zeppelin, Rolling Stones e Who. Ed anche in questo caso il disco è fonte di ispirazione dichiarata dai Pink Floyd per “Dark side of the moon” e da Berry Gordy della Tamla Motown per le sue bands emergenti. 

La  serata a Le Roi  si avvarrà di diversi ospiti che apriranno il concerto della band inglese:  i Trutz “Viking” Groth, membro dei Kim & the Cadillacs, The Black Stars e The Renegades, il Super Gruppo di Torino ed i Beat Circus di Cuneo.

Martedi 5 dicembre 2017

Le Roi Music Hall Via Stradella 8 Torino 

www.leroi.torino.it  Biglietto in prevendita 2€
(Ingresso con consumazione obbligatoria).

Ecco di seguito il link all’articolo on line:

http://www.newspettacolo.com/news/view/195470-dick_taylor_the_pretty_things_la_storia_del_rock_britannico_martedi_5_dicembre_2017_le_roi_music_hall_torino_news_torino_torino_piemonte

Ecco come appare a video l’articolo: