Cronache cittadine MAGAZINE 01/2020: promozione “Elvis unlocked: l’uomo dietro il mito”, mostra fotografica dal 15 al 22 Febbraio a Colleferro, concerto Ernesto Zucconi e The Beat Circus 22 febbraio 2020.


Cronache Cittadine MAGAZINE, Anno XXXI, N 1398, GENNAIO 2020, PAGINA 15

“Elvis Unlocked: l’uomo dietro il mito”. Una mostra fotografica dal 15 al 22 febbraio a Colleferro

COLLEFERRO – Esplose sulla scena più di sessantacinque anni fa e ancora oggi, a quarantatre anni dalla sua morte, è uno degli artisti che guadagnano di più e continua a collezionare successi da record.

La cultura popolare gli ha affibbiato il roboante titolo di re del rock’n’roll, che però lui non ha mai sentito come suo.

In realtà, Elvis Presley amava la musica di tutti i generi, e in maniera più conforme e rispettosa del suo enorme talento, forse è meglio definirlo per quello che è stato realmente: uno dei più grandi interpreti che il mondo abbia mai conosciuto. La cosa che ha conquistato milioni di fan mentre era in vita, e continua a farlo ancora adesso, infatti, è il suo modo unico di approcciarsi a una canzone e farla sua, con un’originalità e un trasporto che forse non saranno mai più eguagliati.

La mostra fotografica di più di 400 foto a cura di Antonella Santovincenzo e Patrizia Tesser che si terrà a Colleferro nella Sala A.Ripari (ex Konver) dal 15 al 22 Febbraio 2020, con il patrocinio del Comune, intende presentare l’uomo e il personaggio sotto una luce nuova, diversa da quella stereotipata (e in qualche modo impoverita) imposta dai media negli ultimi anni. Intende ripercorrere la vita di Elvis raccolta in grandi tematiche, come per esempio quella della rivoluzione culturale di cui egli divenne simbolo negli anni ’50, o quella del contributo dato dal rock’n’roll all’integrazione razziale negli Usa, o anche quella del sogno americano che il passaggio di Elvis dall’estrema povertà ad una inimmaginabile ricchezza ha incarnato pienamente. Si metteranno inoltre in evidenza l’amore di Elvis per la musica gospel e quindi la sua spiritualità, o anche il suo eclettismo di fondo che lo portava ad avere mille interessi e a coltivare mille passioni. Ci saranno foto sulla sua incredibile collezione di auto, sulle onorificenze da lui ricevute, sulle opere di carità da lui compiute e anche sul suo servizio militare, il più famoso e fotografato della storia, di cui in questo periodo ricorre il sessantesimo anniversario.

Infine, una sezione della mostra sarà dedicata ai viaggi compiuti sui luoghi di Elvis, da Los Angeles, a Las Vegas,

a Nashville, con un’attenzione particolare a Graceland, la sontuosa dimora di Elvis a Memphis, che è il secondo luogo più visitato d’America dopo la Casa Bianca.

Al termine della settimana si terrà all’Auditorium del quartiere Scalo un concerto dei Beat Circus, una band di Cuneo, accompagnata dal maestro Ernesto Zucconi, in cui verrà ripercorsa tutta la carriera musicale di Elvis attraverso i suoi più grandi successi.

Un evento unico ed imperdibile, peraltro realizzato nella modalità di ideale gemellaggio culturale con la città di  

dei festeggiamenti per quelli che l’8 Gennaio scorso sarebbero stati gli 85 anni di Elvis. Un viaggio alla scoperta, al di là del mito, di una persona straordinaria. Con i suoi limiti e i suoi difetti, certo, ma anche ricca di fascino e oltremodo amabile.

Per riuscire a capire, alla fine del suddetto viaggio, le parole dell’amico Joe Esposito, che di Elvis disse: “Una volta che ti aveva toccato, rimanevi preso per tutta la vita”. Saranno grandi, pertanto, le emozioni che si potranno rivivere nella Sala A. Ripari con la festa dedicata a Elvis Presley. Un’iniziativa unica che si pone come obiettivo la divulgazione della buona musica sul territorio attraverso i personaggi simbolo che, con il loro carisma, hanno saputo trasformare l’arte musicale in uno strumento di aggregazione.

L’evento dà ulteriore valore alle diverse proposte musicali che l’Amministrazione Comunale ha voluto inserire, sin dall’inizio, nel palinsesto delle attività culturali da proporre alla cittadinanza.

Ecco il link al giornale on-line:

https://view.joomag.com/cronache-cittadine-gennaio-2020-n-1398-cronache-gennaio-2020/0435096001580080222?short

Ecco l’articolo cartaceo: